Phytocontrol ha sviluppato un innovativo metodo di analisi multicolorante mediante LC-MS/MS

per i coloranti vietati e per quelli autorizzati dalla normativa europea.

Tra gli additivi più comuni figurano gli antiossidanti, gli emulsionanti, gli stabilizzanti, gli ispessenti, i conservanti, gli edulcoranti ed i coloranti. Sono aggiunti come ingredienti durante il processo produttivo per motivi tecnologici o organolettici. I coloranti alimentari sono aggiunti agli alimenti allo scopo di compensare le perdite di colore, rinforzare i colori naturali o colorare artificialmente un prodotto alimentare o un ingrediente. In Francia, la Direzione generale della Concorrenza, del Consumo e della Repressione delle frodi (DGCCRF) controlla i coloranti autorizzati con dosi giornaliere accettabili (DGA) ridotte, nonché 2 coloranti non autorizzati nei prodotti dolciari: l’amaranto E123 e l’eritrosina E127.

Phytocontrol ha sviluppato un metodo di analisi innovativo mediante LC-MS/MS che consente la ricerca di 21 coloranti vietati nelle spezie, nei condimenti, nelle salse e negli alimenti composti.
Tra i coloranti vietati ricercati figurano in particolare i diversi SUDAN, l’ARANCIO II e la RODAMINA B, che sono spesso oggetto di allerte alimentari comunitarie.
Phytocontrol ha inoltre definito un'analisi multicolorante alimentare mediante UFLC (14 coloranti) per i coloranti autorizzati.

Phytocontrol ha sviluppato un innovativo metodo di analisi multicolorante mediante LC-MS/MS

per i coloranti vietati e per quelli autorizzati dalla normativa europea.

Tra gli additivi più comuni figurano gli antiossidanti, gli emulsionanti, gli stabilizzanti, gli ispessenti, i conservanti, gli edulcoranti ed i coloranti. Sono aggiunti come ingredienti durante il processo produttivo per motivi tecnologici o organolettici. I coloranti alimentari sono aggiunti agli alimenti allo scopo di compensare le perdite di colore, rinforzare i colori naturali o colorare artificialmente un prodotto alimentare o un ingrediente. In Francia, la Direzione generale della Concorrenza, del Consumo e della Repressione delle frodi (DGCCRF) controlla i coloranti autorizzati con dosi giornaliere accettabili (DGA) ridotte, nonché 2 coloranti non autorizzati nei prodotti dolciari: l’amaranto E123 e l’eritrosina E127.

Phytocontrol ha sviluppato un metodo di analisi innovativo mediante LC-MS/MS che consente la ricerca di 21 coloranti vietati nelle spezie, nei condimenti, nelle salse e negli alimenti composti.
Tra i coloranti vietati ricercati figurano in particolare i diversi SUDAN, l’ARANCIO II e la RODAMINA B, che sono spesso oggetto di allerte alimentari comunitarie.
Phytocontrol ha inoltre definito un'analisi multicolorante alimentare mediante UFLC (14 coloranti) per i coloranti autorizzati.

Elenco dei coloranti alimentari autorizzati

Il regolamento (UE) n° 1333/2008 e le sue successive modifiche forniscono un elenco di coloranti alimentari il cui uso è autorizzato in alcuni prodotti alimentari. Sono vietati tutti i coloranti non inclusi in tale elenco.

Perché scegliere Phytocontrol

P.C.R.A. : Phytocontrol è un progetto tecnologico e umano che risponde alle sfide sociali di sicurezza delle acque e dei prodotti alimentari con prossimità, competenza, reattività e affidabilità. Il Laboratorio offre le soluzioni più affidabili, innovative ed ecoresponsabili per garantire le migliori competenze europee. All’avanguardia della tecnologia, Phytocontrol sviluppa il proprio sistema di informazione attraverso un data center di ultima generazione e apporta innovazione grazie al sistema di tracciabilità del trasporto del campione. L'anticipazione rappresenta la filosofia di Phytocontrol, il cui obiettivo è essere sempre un passo avanti!

Prossimità

Siamo disponibili
ovunque in Francia

Competenza

L'analisi dei contaminanti: il nostro storico know-how

Reattività

Garantiamo la
disponibilità dei risultati
di analisi di routine in 2-6 giorni

Affidabilità

Svolgiamo le nostre ricerche
con l'intento di fornire
la massima affidabilità analitica